Archivi categoria: Reportage

categoria reportage

Cirque du Soleil

La magia del “Cirque du Soleil”,  quello fatto di immagini,  incredibili prestazioni atletiche, arte, danza, colori e mille emozioni.

Alegría, vocabolo spagnolo che significa “gioia, gaiezza, giubilo” è una produzione spettacolare che evoca i tempi in cui l’elemento fantastico e quello magico erano parte integrante della vita quotidiana delle persone – un tempo in cui l’universo dell’uomo era costituito dalla famiglia, dal villaggio, oltre i quali vi era l’ignoto, immenso ed oscuro. Alegría è un carnevale, un omaggio alle famiglie circensi che fino a non molto tempo fa attraversavano ancora, in un viaggio itinerante, tutta l’Europa. (circus fan italia)

Un'immagine tratta da Alegria
Un’immagine tratta da Alegria

Musica, danza, passione, arte, amore, armonia, forza e grazia. Tutto questo è Dralion, un posto magico dove ogni elemento è rappresentato dal proprio colore evocativo: l’aria è blu, l’acqua è verde, il fuoco è rosso e la terra è ocra.
In questo mondo meraviglioso i colori e le culture si mescolano, l’Uomo e la Natura diventano una cosa sola, in un fluire di elementi verso il raggiungimento dell’equilibrio.

Un'immagine tratta da Dralion
Un’immagine tratta da Dralion

Per cogliere il significato profondo di questo spettacolo magico, occorre vederlo dal vivo, ma proviamo attraverso qualche immagine tratta dai loro celebri spettacolo “Alegria” e “Dralion” a riviverne, almeno in parte le emozioni.

Cyprus, l’isola di Afrodite

Cipro è la terza isola del mediterraneo per estensione, divisa in due da un confine interno, tra parte Europea, la repubblica di Cipro e parte Turca, tuttora una specie di enclave non riconosciuta a livello internazionale.

CIPRO01
Mappa di Cipro

Ancora forte è il senso di divisione nell’isola, ormai pacifica da un intervento nei primi anni duemila delle Nazioni Unite, che tuttavia presidiano ancora l’isola. Si percepisce tensione, anche se a livello turistico non c’è più alcun problema. L’isola si divide tra culto cristiano ortodosso, manifestato da alcune splendide chiese  e quello musulmano, molto più diffuso, con bellissime moschee disseminate un po’ ovunque, dalle città ai piccoli centri.

cyprus-106
La grande bandiera turca di Cipro Nord che spicca dal cielo

Forse, Cipro, è bella proprio per questio contrasto,  tra il suo aspetto  più moderno ed organizzato e l’altro più selvaggio e senza mediazioni.
Da Paphos a Nicosia, fino a superare il confine verso il Dipkarpaz,  la cipro più turca, troviamo ambienti, luoghi e spazi, molto diversi tra loro.  Alcuni turistici e tranquilli, alcuni inquietanti e vasti. Dai confini armati, ai passaggi obbligati alle frontiere con passaporto alla mano, presidiati ancora da guardie armate e torrette protette, con le macchine delle UN che girano a presidiare il territorio.
La stessa capitale, Nicosia, città ricca e prosperosa, si presenta divisa da un confine interno, in pieno centro città. Per andare al mercato turco, a pochi metri di distanza devi esibire il passaporto.

cyprus-135
Il confine che ancora si può trovare nell città di Nicosia

Ma la vera  bellezza dell’isola è nella sua natura selvaggia, quella aspra dei suoi monti interni,  fino ad arrivare al mare, mediterraneo puro, con spiaggie meravigliose e ancora incontaminate.

cyprus-093
La bellezza naturale di Cipro, divisa tra montagna e mare.

Solo nella zona nord-est di Cipro, nella parte turca possiamo trovare, le spiaggie più libere e meno frequentate, lunghe e dorate, dove non è raro trovare animali pascolare allo stato brado.

cyprus-228
La meravigliosa Golden Beach nel Dipkarpaz

Ma Cipro è anche patrimonio culturale,  frutto di una storia tumultuosa che ha visto popoli e influenze diverse attraversare nei  secoli l’isola. Fenici, Persiani, Egiziani, Greci e Romani, fino ai Veneziani.  Si possono trovare  insediamenti preistorici, templi di origine greca fino a monasteri e chiese bizantine, fino alle grandi moschee, alcune bellissime come quella di Santa Sophia a Nicosia.

cyprus-083
La bellezza di una chiesa Cristiana Ortodossa

Ecco una ricca galleria della bellezze naturali e artistiche dell’isola,  che spero vi invogli a visitarla, magari in periodi di fine estate o  primi di autunno, dove il clima mite permette di apprezzarne a pieno le bellezze.

Reportage

Reportage è parola grossa, lo so. Non è il mio genere di fotografia, ma quando mi capita di viaggiare, non spesso purtroppo, lo faccio comunque con una reflex in mano. E’ un modo per dire che non c’è solo musica e sport. Qualche immagine da posti visitati di recente, che meritavano di essere ricordati anche nelle immagini, non solo nella mente.